.
Annunci online

celine [ Noi non cambiamo mai! Né calzini, né padrone, né opinioni, oppure cambiamo troppo tardi, quando non ne vale più la pena ]
 


Blog dall'aggiornamento saltuario per avvenuta seconda paternità del titolare. 



Ritagli di sport 


Racconto Fotografico


C'è del Bang&Olufsen in Danimarca

 


Ciao Cipe

 

 



The Right Nation
Walking Class

1972
Calimero
Carlo Menegante
Federalista
Guerre civili
I love America
Jim Momo
KrilliX
Regime Change

 


 





 

 


16 settembre 2005


L'altra schedina / 2

Prestigiacomo vs Veneziani 1-0
La ministra replica all’articolo del maitre a penser della destra alle vongole. All’interno dell’articolo contro Fini, con estrema eleganza e dall’alto del suo scranno di intellettuale di riferimento di An (per mancanza di concorrenti), Veneziani aveva sentenziato che la Prestigiacomo avrebbe fatto bene a lasciare la Casa per andare a unirsi ai Prodi dell’Unione. Stizzita la risposta della ministra. Scontata.


Andrea Agnelli vs Jaki Elkann 0-1
Il Foglio mette in luce risvolti poco noti all’interno della famiglia reale italiana. Nel tipico clima sabaudo di non esternare le proprie opinioni, con linguaggio cifrato il figlio di Umberto prende le distanze dagli Elkann. A lui, come al defunto padre, piacerebbe cimentarsi in altri business (energia? telefonia?...) senza dilapidare tutto nel tentativo di far rinascere la Fiat. Bella partita, per il momento il tentativo di strappare lo scettro a Jaki è andato male, visto la decisione dell’accomandita di incrementare la quota di controllo in Fiat. Ma, non è finita.


Filippo Facci vs Paolo Mieli 0-0
Facci si scaglia contro il direttore del Corriere della Sera, invocando per lui un intervento della magistratura. Facci che invoca le manette, è titolo da prima pagina. La colpa di Mieli? Aver detto il falso in tribunale, sulla soffiata che gli ha permesso di fare lo scoop sul famoso avviso di garanzia a Silvio Berlusconi. Fu soffiata orale o verbale? Facci cerca una rivincita contro chi è stato l’artefice della campagna mediatica contro il suo amato Bettino. Ma fa cilecca.


Piero Sansonetti vs Vittorio Feltri 0-0
A Sansonetti non piace lo stile e l’eleganza delle prime pagine di Libero. Gli accostamenti arditi non gli garbano. Sorprende che si sorprenda ancora. Chissà se il permaloso Feltri degnerà il direttore di Liberazione di una replica. Probabile, visto che di polemiche vive Libero. Incontro scialbo.




permalink | inviato da il 16/9/2005 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia     agosto        ottobre