Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

Il "coraggio" di Piero Ottone (reprise)

C'è anche chi prova a difendere il direttore che faceva il radicalchic tra una regata in vela e l'altra. E' Luigi Manconi, già portavoce dei Verdi (partito portato al disastro elettorale) e attuale marito della giornalista del Tg3 Bianca Berlinguer. Manconi ha scritto un ridicolo articolo sull'Unità, dove afferma che in realtà il Corriere non ha mai omesso il nome di Montanelli, si tratterebbe di una leggenda metropolitana, perché all'interno dell'articolo il vecchio Indro veniva citato. Quello che Manconi non capisce - o finge di non capire - è che lo scandlo fu che il nome di Montanelli non fu inserito nel titolo. Per l'ex portavoce dei Verdi il nome non fu messo nel titolo perché due giorni prima c'era stato un altro attentato contro un giornalista, Vittorio Bruno del Secolo XIX. Forse il "peso" dei due nomi era un po' diverso, caro Manconi. Sarebbe come a dire che se domani Fini e un consigliere provinciale dei Ds ricevono minacce, domani i giornali dovrebbero titolare "Politici sotto minaccia", omettendo il nome di Fini. Comunque per chi vuole farsi due risate, clicchi qui

Pubblicato il 12/6/2003 alle 23.30 nella rubrica amarcord.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web