Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

Cotroneo vs Premio Strega

 

(da Cottron Club) Adesso formiamola una catena. So dai report del mio giornale, che ogni giorno si collegano a questo blog 2500 persone. Allora ai miei 2500 giornalieri dico una cosa. Ho quasi finito di leggere un romanzo. L'autore e' esordiente, ha 24 anni, è romano, e si chiama Errico Buonanno. Ha pubblicato un romanzo intitolato "Piccola serenata notturna". Lo ha edito Marsilio, conta 260 pagine. Nel 2001 questo libro ha vinto il premio Calvino per l'opera inedita. Bene, e' un libro strepitoso. Ambientato negli anni Venti, nella Roma fascista, e non solo a Roma. Se potessi dire, e lo dico, non sembra un libro scritto da un ragazzo che all'epoca aveva 21 o 22 anni. E' stupefacente come sappia tenere il ritmo della pagina, come sappia descrivere un mondo perduto come lo conoscesse alla perfezione. Sono davvero impressionato e contento di aver letto una cosa del genere. Niente stupidaggini generazionali, niente linguaggi sperimentalmente inutili, niente cannibalismi che reggono una giornata. Ma molta capacità di raccontare e una irresistibile ironia. Allora vi dico una cosa. So che questo è uno dei libri candidati alla cinquina dello Strega, buono per fare da sponda alla vittoria annunciata e plebiscitaria di Melania Mazzucco. Solo che questo romanzo e' infinitamente più bello di quello di Melania Mazzucco (che per altro è un libro più che dignitoso, per quanto noiosissimo). Allora io il signor Buonanno non lo conosco, non e' un mio parente, non percepisco diritti d'autore sottobanco. Però vi dico, uscite e compratelo (13 € soltanto) leggetelo, e fatelo leggere. Operate un vero e proprio passaparola. Fate stampare all'editore una seconda edizione, e se volete scrivete i vostri commenti in questo blog. Se lo merita e ve lo meritate anche voi un libro così, contro tutti i luoghi comuni di un mondo letterario fatto di romanzi di plastica.

P.S. Aggiungo oggi questa appendice, il bravo Buonanno non è entrato nella cinquina dello Strega. Nemmeno all'ultimo posto. Si sono aggiudicati i cinque posti, la vincitrice Mazzucco, Roberto Alajmo che è' già finalista al Campiello (cosa mai accaduta che si fosse in due cinquine importanti), Franco Matteucci, che e' un vicedirettore della Rai, Pietro Spirito e Sandra Petrignani. Come al solito hanno perso un'occasione per segnalare un bellissimo libro. Come al solito il mondo letterario italiano ha dimostrato clientelismo, pochezza e miopia. Fatelo per me, protestate mandando lettere a Fondazione Maria e Goffredo Bellonci (che gestisce lo Strega) in via Fratelli Ruspoli 2, 00198 Roma. Oppure telefonando al numero 06.88327652, oppure mandando un fax al numero 06.8109668, o mandando una mail a: fond.bellonci@flashnet.it. Sommergeteli di proteste, coraggio, se lo meritano.
Pubblicato il 20/6/2003 alle 11.43 nella rubrica duelli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web