Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

Manconi vs Pierluigi Battista

 

Non pago della gaffe fatta ed evidenziata da Pierluigi Battista, Luigi Manconi insiste sull'Unità di oggi a sostenere che il Corriere della Sera di Piero Ottone non censurò il nome di Montanelli, quando questi venne gambizzato dalle Br. Come già scritto su questo blog, Manconi non capisce che titolare "I giornalisti nuovo bersaglio della violenza. Le Brigate rosse rivendicano gli attentati" con occhiello "Dopo i magistrati e le forze dell'ordine i gruppi armati colpiscono la stampa", non scrivendo il nome di Montanelli non fu una scelta felice. Sì nell'articolo, nell'editoriale si fa il nome di Montanelli, ma nel titolo non c'è. Punto. Non si tratta quindi di falso storico, ricordare la scelta omissiva di Ottone.

A supporto della sua tesi, Manconi sostiene che anche la Stampa titolò allo stesso modo, facendo riferimento ai giornalisti. Dimentica di dire una cosa. Il quotidiano di Torino pubblicò in prima pagina una foto di Montanelli

 

Pubblicato il 20/6/2003 alle 15.36 nella rubrica duelli.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web