Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

Perché l'Europa non è credibile?

Da un editoriale del Jerusalem Post
9 aprile 2003

In occasione della visita a Gerusalemme del ministro degli esteri tedesco Fischer, l'editoriale del Jerusalem Post scrive: "Perche' l'Europa non conta nulla per Israele? Perche' ignoriamo sempre il suo parere? Perche' l'Europa non ha credito morale. Perche' quando la nostra gente viene fatta saltare per aria negli autobus e nei caffe', quando i ragazzini vengono massacrati a randellate, quando i bambini vengono assassinati nelle culle, noi ci aspettiamo qualcosa di piu' di una espressione formale di condanna ben impacchettata in attestati di comprensione verso chi perpetra quei crimini. Perche' quando avanziamo coraggiose offerte di pace e queste offerte vengono rifiutate con un bagno di sangue, ci aspettiamo un fermo sostegno, non sempre ulteriori pretese in nome della "ragionevolezza". Perche' quando gli europei ci dicono che, una volta lasciati i territori, "garantiranno" loro per la nostra sicurezza, noi chiediamo: e con quale volonta' politica, con quali mezzi militari? Perche' quando gli Stati Uniti si muovono per eliminare una delle peggiori minacce alla nostra esistenza, cioe' il regime iracheno, quello che fa l'Europa e' opporsi vigorosamente. Perche' in passato tutte le volte che Israele si e' trovato alle strette, sono sempre stati gli Stati Uniti, non l'Europa, che sono venuti ad aiutarci". 
 

The Jerusalem Post Internet Edition

Pubblicato il 12/4/2003 alle 17.10 nella rubrica geopolitica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web