Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

Andrea's version

“Com’è possibile che la parlamentare Carlucci faccia pubblicità alle pentole?”. Michele Serra questa volta ha ragione, ci uniamo perciò a lui e chiediamo: già, com’è possibile? Una parlamentare che pubblicizza i tegami. E’ un dito ficcato in un occhio. Montecitorio e la cottura a vapore, la Democrazia e l’antiaderente, due Camere importanti con cucina? Diciamocelo: non è di simili pendant che ha bisogno il paese. Suona empio, irriverente. Facciamo blasfemo? Blasfemo. E magari grottesco. La deputata Carlucci, sacra vestale della sapienza di Forza Italia, slanciata custode della sua slanciata cultura, che reclamizza le virtù della pignatta tal dei tali. Beh, c’è di meglio. Ma cosa vuol farci, caro Serra. Lei fa benissimo a sperare che la gente faccia argine a questo segno dei tempi, e allo sbraco definitivo. Pensi tra l’altro, corrucciato amico, quanto ha ragione. E come è caduto in basso il Parlamento: mentre l’onorevole Carlucci, della maggioranza, reclamizzava quelle sue pentole, un chiaro collega dell’opposizione, con la ditta a Palermo, pensava a nient’altro che a metterci un coperchio.

Pubblicato il 9/11/2003 alle 19.39 nella rubrica edicola.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web