Blog: http://celine.ilcannocchiale.it

I diktat di Michele chi?

E' praticamente finito nel nulla l'incontro avvenuto tra la RAI e Michele Santoro per il reintegro del giornalista nella televisione di Stato, deciso dal Giudice del Lavoro.
Per Michele Santoro erano state avanzate dalla RAI due proposte alternative entrambe sulla Terza Rete, una per il pomeriggio l'altra per la terza serata. Per la prima si sarebbe trattato, secondo quanto reso noto , di un programma del ciclo di 8 puntate di 90 minuti ciascuna che sarebbe potuto andare in onda il sabato pomeriggio tra le 16,30 e le 18. Alternativamente, la seconda proposta offerta al conduttore televisivo avrebbe previsto 16 puntate per la terza serata del sabato e della domenica, di 20 minuti ciascuna.

Il giornalista ha definito non interessanti le proposte avanzate dall'azienda di Viale Mazzini rispetto all'ordinanza del giudice che disponeva il suo reintegro nelle mansioni che svolgeva prima, e quindi gli avvocati della RAI, si sono limitati a prendere atto di questa risposta.Il giudice Massimo Pagliarini della sezione del lavoro del Tribunale di Roma, si รจ conseguentemente riservato ogni decisione sulla causa.
(La Respubblica)

Pubblicato il 8/5/2003 alle 16.38 nella rubrica tv.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web